Wednesday, June 16, 2021  17:54 PM

Presentazione pubblica questa mattina, a Palazzo Raffaello, di una serie di novità del trasporto delle Marche ad inizio estate: si arricchiscono di una guida per un tour nelle tante e straordinarie mete turistiche che il territorio offre, di altri due treni Rock, di nuovi servizi, Piceno line e Urbino link, che si aggiungono ai servizi estivi Marche line, Conero link e Fermo link. Inoltre un accordo con le forze dell’ordine sui convogli regionali per garantire sempre maggiore sicurezza tramite l’utilizzo dell’App Board Support.

Ad illustrare le tante proposte, l’assessore regionale ai trasporti Guido Castelli, insieme a Sabrina De Filippis, direttore trasporto regionale di Trenitalia e Marco Bolasco, direttore divisione non fiction di Giunti editore. Presenti anche Fausto del Rosso, direttore regionale di Trenitalia Marche e Francesco Zamichieli, direttore iniziative speciali di Giunti editore.

“Vogliamo fare il punto oggi sullo splendido rapporto tra Regione Marche e Trenitalia che si rafforza e si arricchisce di nuovi partner come Giunti Editore – ha rilevato l’assessore ai Trasporti Castelli – Insieme abbiamo concertato una serie di proposte per rilanciare anche l’attrattività turistica contando su un servizio ferroviario di assoluta qualità a favore dei marchigiani e dei turisti.  Strategici per un servizio sempre più a misura di cittadino -  ha proseguito Castelli - gli altri due nuovi treni Rock di ultima generazione che rientrano nell’accordo con Trenitalia per garantire comodità, comfort, modernità e intermodalità. Così che pendolari e turisti possano trovare nel servizio ferroviario conferma dell’accoglienza del sistema Marche.

Abbiamo attivato anche nuovi servizi, Urbino link e Piceno line, che consentono di accedere su gomma da Pesaro ad Urbino, città universale, e ad Ascoli, candidata a capitale della cultura 2024, in maniera sempre più agevole. Un segmento dove la domanda è forte anche dai territori limitrofi. Abbiamo confermato ovviamente gli altri servizi e tutte quelle iniziative che vanno ad aumentare il numero di utenti del trasporto pubblico locale e ad accrescere l’utenza dei collegamenti ferroviari anche interni.  Tutto nel rispetto delle norme Covid, in sicurezza, nell’auspicio che la crisi sanitaria abbandoni la morsa”. La strategia: “Dobbiamo abituare turisti e marchigiani alla opportunità di poter viaggiare comodamente, tempestivamente, con puntualità e in sicurezza. Ci siamo preoccupati anche di lanciare un nuovo accordo con le forze dell’ordine che si potranno censire in una app che renderà possibile ad ogni capotreno di sapere se nel convoglio ci sono agenti di sicurezza per dare una mano nel caso ci siano problemi di natura di ordine pubblico. Infine, abbiamo anche occasione di proporre con Trenitalia la guida ‘Marche in treno’ che indica con precisione le offerte trasportistiche e quelle di carattere turistico”. Nell’Italia post pandemia e che confida nel turismo di prossimità per poter rilanciare se stessa, conclude Castelli “le Marche sono sicuramente pronte alla sfida, e ci sono già i primi segnali incoraggianti dalle prenotazioni”.

“Trenitalia – ha aggiunto Sabrina De Filippis - è al centro della filiera del turismo per l'estate 2021. Siamo nel pieno della rivoluzione del Trasporto Regionale con tanti nuovi treni, qualità, integrazione con gli altri servizi, tutto per una mobilità sostenibile.  Nelle Marche da oggi sono in circolazione 2 nuovi treni Rock, che portano a 24 i nuovi convogli regionali a disposizione di pendolari e turisti per scoprire dal finestrino del nostro treno le tante bellezze marchigiane”.

 

Le Marche in Treno’ è la guida della nuova collana “I Regionali da Vivere” creata da Giunti Editore e Trenitalia, dedicate alla scoperta dell’Italia a bordo dei treni Regionali.

Un ventaglio di mete turistiche marchigiane che vedono nel treno il fil rouge che le unisce e le rende più facilmente raggiungibili anche grazie all’incremento dei servizi presenti nell’orario estivo di Trenitalia.

Da oggi sono in circolazione altri 2 nuovi treni Rock, caratterizzati per innovazione e confort. Salgono così a 24 i nuovi treni regionali che viaggiano nelle Marche, come previsto dal Contratto di Servizio sottoscritto da Regione Marche e Trenitalia, che prevede investimenti per 300 milioni di euro, di cui 206 milioni destinati al rinnovo dei treni regionali.

Tra le novità, Piceno Line, una nuova possibilità per scoprire il territorio marchigiano a bordo di uno dei 15 treni che ogni giorno festivo collegheranno direttamente, in soli 40 minuti, San Benedetto del Tronto e Ascoli Piceno. Si aggiunge ‘Urbino Link,’ in collaborazione con Adriabus, il collegamento intermodale treno bus per raggiungere la città di Urbino. Ogni giorno 58 collegamenti e un unico biglietto di viaggio per scoprire la città natale di Raffaello e le bellezze del suo centro storico, patrimonio mondiale Unesco dal 1998.

Confermati il Marche Line, il treno del fine settimana da Piacenza a San Benedetto del Tronto per arrivare in tutte le principali località balneari marchigiane con lo sconto del 50% sul biglietto di andata e ritorno. E il Conero Link e il Fermo Link, i servizi treno+bus per raggiungere con un unico biglietto le spiagge della Baia di Portonovo e la città Fermo. A disposizione ogni giorno 43 corse, che faranno la spola tra la stazione di Ancona Centrale e la caratteristica piazzetta di Portonovo. Per raggiungere la città di Fermo saranno 99 i bus – andata e ritorno -  che ogni giorno feriale partiranno dalla stazione ferroviaria di Porto San Giorgio.

Promozione per i servizi balneari delle Marche. In tutti gli stabilimenti che hanno aderito all’iniziativa, i clienti Trenitalia regionale possono godere di uno sconto del 10% sui servizi e sul food.